Tutti gli articoli

Chirurgia della valvola mitrale, il Prof. Fattouch entra nel board del Mitral Conclave

Chirurgia della valvola mitrale, il Prof. Fattouch entra nel board del Mitral Conclave
Share on...
Il 27 e 28 aprile, l’Hilton Midtown Hotel di New York ospiterà l’edizione 2017 del Mitral Conclave, simposio medico-scientifico tra i più importanti a livello mondiale. Il meeting - prevista la partecipazione di quasi 2.000 congressisti - è organizzato dall’AATS - American Association For Thoracic Surgery - e vede come referente di spicco il Professor David Adams, Direttore del “Mitral Valve Repair Reference Center” al Mount Sinai Hospital.
 
L’appuntamento di quest’anno è contraddistinto da un’importante novità: l’ingresso nel board degli editor, quale componente ed unico cardiochirurgo italiano, del Professor Khalil Fattouch, Responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Cardio-Toraco-Vascolare a Maria Eleonora Hospital, ospedale di Alta Specialità GVM Care & Research di Palermo. “E’ un riconoscimento - dice il Professor Fattouch - al lavoro e all’impegno che hanno caratterizzato negli anni tutta l’attività svolta nella risoluzione delle valvulopatie mitraliche; con particolare attenzione alle competenze procedurali e metodologiche acquisite in quest’ambito della Cardiochirurgia, tra cui la chirurgia mini e ultramininvasiva. Un risultato che oltre ad essere letto in chiave personale testimonia in modo tangibile l’eccellenza del percorso intrapreso dall’intero Gruppo. Negli ospedali GVM Care & Research - spiega Fattouch -  ogni anno vengono eseguite circa 600 riparazioni di valvola mitrale, di cui 300 utilizzando tecniche a basso trauma per il paziente”.
 
Compito del Mitral Conclave e degli editor chiamati a svolgere la loro funzione di coordinamento, sarà quello di porre l’accento “sullo stato dell’arte” - in termini di studi, ricerche, progressi tecnologici e prospettive emergenti, approfondimenti dei problemi di carattere anatomico, nuovi dispositivi destinati alla pratica operatoria riparativa e nuove linee guida - della chirurgia mitralica, concentrando, in appena 48 ore, tutti i contributi dei maggiori specialisti internazionali e tra questi il Professor Fattouch.
L’insufficienza mitralica - patologia causata dall’imperfetta tenuta dei lembi valvolari e dal conseguente reflusso sanguigno dal ventricolo all’atrio sinistro, con progressiva evoluzione dei sintomi che possono sfociare in un grave scompenso cardiaco - è già oggi la seconda patologia valvolare - dopo la stenosi della valvola aortica - più frequentemente riscontrata in uomini e donne e ciò in ragione dell’aumentata aspettativa di vita e del graduale invecchiamento della popolazione generale. “E’ destinata a crescere ancora e nei prossimi anni - conclude - ci aspettiamo assuma le peculiarità di una vera e propria malattia endemica”. Da qui il grande interesse e la comprensibile attesa - anche sotto il profilo mediatico - per la due giorni del Mitral Conclave le cui risposte concorreranno allo sviluppo di ulteriori conoscenze diagnostico-interventistiche